top of page

Tacen: semifinali e finali K1

Quella che in qualifica era stata una manche "normale" del buon Beda, si è trasformata in una gran bella prestazione in semifinale. Preciso, pulito, veloce e determinato; davvero piacevole da vedere.


La Piccola Peste di Valstagna sta prendendo le misure a questo tipo di competizioni; per questa volta dovrà accontentarsi di partecipare ad una semifinale ma appena sostituirà la freddezza alla sua giovane e naturale irruenza, diventerà micidiale.


A pochissimi centesimi in meno di Beda troviamo promosso in finale anche chi viene appellato "Italian Ferrari" dal solito cronista (come se le Ferrari potessero avere altra nazionalità). Alcune inusuali sbavature non lo fanno eccellere come sua norma e purtroppo questo stato di cose lo accompagnerà anche in finale dove, circa dalla 10 in poi, non riuscirà a fare miracoli né a sfoggiare la sua solita classe ed arriverà al traguardo anche con 4" di penalità. Pazienza, capita anche ai migliori.

Nemmeno Marcello riuscirà a migliorarsi ma gli va riconosciuto di averci decisamente provato. Manche non velocissima ma netta. Non male.

Vince il fenomeno Prskavec che viene giù lasciando una scia di meraviglia negli occhi di chi lo osserva volteggiare tra flutti e paline con precisione millimetrica. Quella stessa stupefacente padronanza dell'equilibrio, indipendentemente da quanta e di quale parte di canoa abbia immersa in acqua, che aveva palesato in semifinale C1 a Praga, è stata mostrata anche qui in finale K1 a Tacen. Sono certo che chi segue dal vivo lo schiumoso circo delle canoa slalom internazionale lo abbia già visto parecchie volte portare a termine delle gare esibendo questa tecnica da Maestro Jedi e forse non se ne stupisce più, invece io ne resto ammaliato. A prova dell'eccezionalità della prestazione ci sono i 2" e 44 centesimi che lo dividono dal tempo di manche del secondo arrivato, l'ottimo Prindis, cui vanno aggiunti anche 2" di penalità. Veloce accenno alle donne. Vince la concretissima Jessica dando 2" e mezzo abbondanti all'ucraina Us, che per un solo centesimo ha la meglio su frau Lilik. A quanto pare la Coppa del Mondo andrà in pausa fino a fine agosto ma il Circo della Palina non si fermerà di certo. Forza ragazzi!

27 views0 comments

Recent Posts

See All

Il percorso è più difficile di quello visto in qualifica e le vittime saranno parecchie, sia in semifinale che in finale. Frau Lilik mette a segno un'ottima discesa che le farà vincere la manche. Puli

Finalmente Xabi farà una semifinale. Evviva, evviva. Dopodiché, se scenderà con la stessa miope foga con cui è sceso in qualifica, non agguanterà alcun buon risultato. Canoa troppo impennata già alla

Ho appena visto in diretta le discese dei nostri cinque alfieri monopalati. Assente la terza "elementa", Borghi e Bertoncelli hanno agguantato la semifinale rispettivamente al secondo ed al primo tent

bottom of page